Legambiente: discarica in piazzola dedicata a Saetta

“E’ inconcepibile e non giustificabile l’abbandono, da parte dei cittadini, di rifiuti indifferenziati lungo le piazzole di sosta della Ss 640, denominata la ‘Strada degli scrittori’ e importante via di transito di turisti”. Lo scrivono i presidenti dei circoli di Legambiente di Caltanissetta e Agrigento, Ivo Cigna e Daniele Gucciardo, in una nota inviata a Anas, prefetti e comuni. “Si tratta di un pessimo biglietto da visita – continuano – che arreca grave danno alla credibilita’ dei siciliani, all’ambiente e alla stessa bellezza dei nostri paesaggi. Altrettanto ingiustificato ci sembra l’atteggiamento indolente degli enti preposti alla tutela e al controllo di questi luoghi. Ancora piu’ grave e’ il rilevare la presenza di discariche abusive in uno spazio significativo e simbolico per ricordare un giudice assassinato dalla mafia. Invitiamo le istituzioni ad attivarsi con urgenza per portare decoro allo spazio dedicato al giudice Antonino Saetta (ucciso insieme a suo figlio Stefano, il 25 settembre 88), ma anche di tutte le piazzole di sosta di pertinenza dell’itinerario culturale della ‘Strada degli scrittori’. Chiediamo – conclude la nota – nell’idea che cio’ sia di interesse comune di tutti i siciliani di buon senso, di predisporre una adeguata vigilanza e manutenzione delle stesse aree da ripulire”. (ANSA)