‘’Fedra’’ ad Eraclea Minoa, il regista Giliberti: ‘’Testo molto vicino alla coscienza contemporanea’’ (VIDEO)

“Si riparte con Fedra, sono venuto qui per la prima volta con i Teatri di Pietra nel 2006, quindi ho un legame lontano con Eraclea Minoa, fra l’altro qui ho anche girato un film (Lettere dalla Sicilia, ndr) e ogni volta è una grande gioia”. Lo ha detto il regista Manuel Giliberti a margine dello spettacolo “Fedra” ad Eraclea Minoa nell’ambito della rassegna Teatri di Pietra, la rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e del patrimonio monumentale attraverso lo spettacolo dal vivo.

“Ogni volta – ha aggiunto Giliberti – portiamo un testo diverso ovviamente, quest’anno con Fedra affrontiamo il grande tema della donna, della figura femminile e del prezzo che ha per le donne, che aveva già allora parliamo di più di duemila anni fa, vivere un amore che magari non è riconosciuto dalla società. Questo è un testo che, come  vediamo ogni sera alle repliche, è molto vicino alla coscienza contemporanea, un po’ perché, come si sa, il la questione femminile oggi è molto sentita, un po’ perché alcuni personaggi del testo rappresentano un certo tipo di machismo che ancora oggi vive e in più c’è la grande drammaturgia di Seneca che riesce a fare di una storia, che oggi sarebbe privata, una storia che invece è un simbolo, cioè rapporti dove l’amore può essere costruttivo e può essere distruttivo e il prezzo che si paga per questo”.

Altri gli appuntamenti in programma nell’area archeologica di Eraclea Minoa, ecco il cartellone.