Sambuca di Sicilia, spettacoli classici su Monte Adranone: c’è anche alba

Al via la terza edizione di “Lucciole e silenzio, la rassegna teatrale di Monte Adranone, il sito archeologico punico di Sambuca di Sicilia che domina la Valle del Belìce. Tre gli spettacoli proposti al pubblico degli appassionati dei teatri di pietra, dai miti dell’Odissea all’attualita’ dell’epidemia di peste di Puskin e Apuleio rivisitata da Gaetano Aronica. Si comincia l’8 agosto alle 19.30 (poco prima del tramonto) con “Nel Ventre”, lavoro teatrale ispirato all’opera di Sergio Claudio Perroni, lo scrittore di origine siciliana morto nel 2019. In scena Stefano Panzeri da’ vita ai pensieri di Ulisse e compagni chiusi nel cavallo di Troia: dramma dell’attesa e della paura, ma anche della voglia di azione. Regia di Stefano Panzeri e Andrea Paolucci. Il 12 agosto, sempre alle 19.30, e’ la volta di Iaia Forte che interpretera’ “Odissea Penelope”, con la regia di Giuseppe Argiro’. La moglie dell’eroe greco Ulisse, protagonista della guerra di Troia, ripercorre come in un sogno le tappe del lungo viaggio di Odisseo. La rassegna si arricchisce quest’anno di un terzo appuntamento che costituisce una novita’ assoluta per Monte Adranone: grazie alla collaborazione con l’Ente parco archeologico e paesaggistico della Valle di templi di Agrigento, in scena all’alba del 16 agosto (h 06.15 inizio spettacolo) “Vizi capitali”, dalle opere sulle epidemie di peste di Aleksandr Puskin e Apuleio. Sul palco Gaetano Aronica con gli attori della compagnia del teatro Pirandello. Regia Gaetano Aronica e Giovanni Volpe. Al termine dello spettacolo saranno offerti al pubblico cornetti e caffe’. (ANSA)