Realmonte, Pascal Schembri presenta il libro “Mistero a Aix les Bains – L’ultima avventura di Gustavo Rol”

Quali migliore scenario se non quello della Scala dei Turchi per far incontrare arte, cultura e memoria. Illuminati dalla bianca roccia si è svolto infatti un nuovo incontro nell’ambito della rassegna letteraria “Memoria è patrimonio: storie di vita, di incontri e sensazioni” promossa dal Comune di Realmonte. Questa volta ospiti d’onore gli scrittori Giuseppe Mallia con il testo “I ragazzi della Guardiola” editore Medinova e Pascal Schembri, in compagnia della relatrice Giada Attanasio con “Mistero a Aix les Bains- L’ultima avventura di Gustavo Rol” editore Reverdito.
Autori diversi che sono legati da un filo comune quello di appartenere alla stessa terra. Il primo testo narrativo di Mallia è un viaggio a ritroso nel tempo, un invito a non dimenticare le proprie origini. Invece il secondo ospite d’onore, lo scrittore Pascal Schembri, dal multiforme ingegno e prolifico romanziere, con Mistero a Aix Les Bains – L’ ultima avventura di Gustavo Rol, ci introduce in un’opera complessa, un metaracconto in cui il lettore non si immerge in un solo libro ma ha la sensazione di sfogliarne molteplici contemporaneamente. Non staremo qui a raccontare la trama così avvincente da rendere difficile interrompere la lettura, ma  vogliamo sottolineare due fili rossi che uniscono gli accadimenti: l’idea di mutare il futuro partendo dal passato e la convinzione che nessuno si salva da solo.
All’evento, che si è svolto presso il Lounge Beach,  era presente anche il sindaco Sabrina Lattuca, che ha voluto sottolineare come il territorio sia impegnato in una battaglia culturale per valorizzare la storia e le tradizioni popolari oltre alle bellezze naturali che questa parte della Sicilia offre. A rendere ancora più viva la serata le canzoni popolari del cantautore Nenè Sciortino punta di riferimento della musica tradizionale siciliana. Una presenza importante in questa rassegna letteraria perché Nenè Sciortino è uno tra i pochi artisti siciliani a tramandare il patrimonio teatrale e narrativo della musica popolare siciliana.