Sicilia, Musumeci: avanti su istituzione Zone franche montane

“Da parte mia non c’e’ alcuna ostilita’ di utilizzare l’Iva all’importazione. Chiedero’ al presidente della Commissione Paritetica di convocare una seduta apposita per richiamare il tema e rendere partecipe i componenti di questo nostro incontro. Martedi’ prossimo, nel corso della Giunta di Governo, adotteremo la proposta di delibera di perimetrazione redatta dall’assessore Turano”. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Nello Musumeci, nel corso dell’incontro con il coordinamento regionale per l’istituzione delle zone franche Montane in Sicilia e la deputazione nazionale di Camera e Senato, eletta nell’Isola. A rendere noto il contenuto dell’incontro, che si e’ tenuto a Linguaglossa, e’ stato lo stesso coordinamento per l’istituzione delle Zfm Da Pescara, con un video messaggio, e’ intervenuto il presidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato, Luciano D’Alfonso. “Il dossier zone franche montane in Sicilia – ha dichiarato – e’ una priorita’ della mia agenda personale e della persona giuridica della Commissione che rappresento. Sono soddisfatto dell’atteggiamento collaborativo che ha garantito il MEF, sia nella dimensione politica che nella dimensione tecnica della Ragioneria. Stiamo andando in un’unica direzione – ha concluso il presidente – al di la’ delle distinzioni di parte, non ho sentito una sola parola di disistima rispetto al lavoro che abbiamo seminato e fertilizzato; non ci puo’ essere alcunche’ che ritardi il lavoro della Commissione e dell’Aula”. “Abbiamo investito il presidente Musumeci di una grande responsabilita’, – chiosano dal Comitato regionale – ovvero, di rappresentare nei tavoli romani e in prima persona il diritto di residenza nelle Terre alte di Sicilia. La nostra e’ una battaglia di civilta’ che e’ integralmente compatibile con le vigenti disposizioni legislative e regolamentari nazionali e comunitarie”. (ANSA)