Migranti, Patronaggio: Stati cooperino per fermare tratta

Il maxi approdo di 686 immigrati di questa notte a Lampedusa, provenienti dalla Libia, a bordo di un grosso peschereccio, “induce a pensare ancora una volta alla esistenza di una organizzazione criminale transnazionale che rende assolutamente necessarie ed improcrastinabili complesse indagini internazionali”. Lo afferma il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, che avverte: “Fare comprendere agli stati del Mediterraneo e agli stati europei che operano nel Mediterraneo l’estrema gravita’ del fenomeno e indurli a una fattiva cooperazione giudiziaria internazionale, e’ di fondamentale importanza per contenere l’immigrazione irregolare e arginare le inaudite violenze e le tragiche violazioni dei piu’ elementari diritti umani, cui sono vittime gli stessi immigrati e fra essi quelli piu’ deboli come donne e bambini”. (AGI)