Salva Dina la pecora ”clandestina” sbarcata a Lampedusa, Aidaa: ”Pronti ad adozione”

Buone notizie legate alla sorte di Dina, la pecora clandestina che era sbarcata sulla spiaggia di Lampedusa nei giorni scorsi con un gommone proveniente dalle coste libiche. “La pecora di cui si e’ occupata anche la stampa libica e’ salva – si legge in una nota dell’associazione animalista AIDAA – infatti ieri dopo essere stata visitata dal veterinario e’ stata dichiarata non macellabile in quanto di incerta provenienza, inoltre non pare presentare particolare malattie e quindi non rischia nemmeno l’abbattimento preventivo, Dina in questi giorni sara’ sottoposta agli esami veterinari di rito, ed affidata temporaneamente ad una persona di fiducia del veterinario. Noi – conclude la nota AIDAA – mercoledi’ presenteremo una richiesta ufficiale di adozione della pecora sia al sindaco di Lampedusa che alla ASL Veterinaria di Palermo”. (ITALPRESS)