Manovra, Salvini: tagli al reddito cittadinanza per aumento pensioni invalidi e flat tax

“Abbiamo le idee chiare come Lega su cosa ottenere in questa legge di bilancio per le famiglie e i cittadini: l’aumento delle pensioni di invalidita’, andando a tagliare i furbetti del Reddito di cittadinanza, e l’aumento della flat tax per partite Iva, autonomi e piccoli imprenditori fino a 100mila euro di fatturato”. Cosi’ il segretario leghista Matteo Salvini, al termine di una riunione di partito sulla manovra, cui hanno preso parte anche i ministri Massimo Garvaglia ed Erika Stefani.

“Queste saranno battaglie parlamentari. Il governo Draghi e’ nato per combattare la pandemia – lo sta facendo – e per tagliare le tasse. Noi vogliamo partire dagli ultimi: gli invalidi che hanno pensioni troppo spesso sotto la soglia di sopravvivenza”, ha continuato Salvini, spiegando che la Lega presentera’ emendamenti alla legge di bilancio in tal senso. “Vogliamo partire dagli ultimi, dai dimenticati, con un taglio di tasse che deve andare solo ai pochi ricchi ma soprattutto ai tantyi che sono in difficolta’ – ha continuato -. Io penso che gli sprechi legati al reddito di cittadinanza, incassato da furbetti, evasori o immigrati regolari, possano essere meglio usati per aumentare le pensioni di invalidita’ e aumentare il taglio delle tasse, per esempio, per le partite Iva e i precari che piu’ di altri hanno sofferto durante il Covid”. (AGI)