Pensioni, Cgil: ”Orlando apra confronto, inaccettabile rinvio a 2022”

“Il ministro Orlando dichiara che ci sono ‘tutte le condizioni perche’ sulle pensioni si apra un confronto che affronti in modo strutturale alcuni dei problemi posti’. Una buona notizia, ma allora cosa aspetta a farlo?”. Lo dice il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli. “Dopo 10 mesi che sul tema della previdenza si gira a vuoto e nessuna risposta viene data alle richieste sindacali – prosegue – ci chiediamo perche’ questo tavolo finalizzato a una riforma strutturale non venga immediatamente aperto. Dal momento che il ministro non si pronuncia sui tempi dell’avvio del confronto, se l’intento fosse quello di rinviare tutto al prossimo anno – conclude Ghiselli – si sappia sin d’ora che per noi sarebbe una prospettiva inaccettabile”. (RADIOCOR)