Esplosione a Ravanusa, Protezione civile: 50 sfollati

Sono circa cinquanta le persone che non possono rientrare in casa a causa dei dei danni provocati dall’esplosione del metanodotto a Ravanusa (Agrigento) ieri sera. Lo dice la protezione civile regionale aggiungendo che il Comune ha preparato luoghi temporanei per l’ospitalita’, ma in larga parte gli sfollati hanno trovato accoglienza presso parenti e amici. La Protezione Civile inviera’ personale per supporto psicologico. A Ravanusa la notte scorsa e’ stato costituito il Centro coordinamento soccorsi. (ANSA)