Famiglia ucraina arrivata a Joppolo Giancaxio: “Hanno lasciato il marito e papà a combattere, sono molto provati”

Famiglia ucraina in fuga da Kiev arrivata in serata a Joppolo Giancaxio. Sono stati accolti dal sindaco nel piccolo paese dell’Agrigentino, Giuseppe Portella, una donna e i suoi tre figli di 6, 10 e 13 anni. A mobilitarsi per il corridoio umanitario che li ha portati nell’Agrigentino è stato lo scrittore Beniamino Biondi: “Hanno lasciato il marito e papà a combattere, sono molto provati”. “Il nostro è un paese piccolo con un cuore grande, ospiteremo questa famiglia fino a quando sarà necessario”, ha detto il sindaco  Portella. “Ci è sembrato giusto  offrire un nostro contributo nell’accoglienza di chi in questo momento si trova in uno stato di estrema necessità e fugge dalla guerra, cercando di mettere in salvo soprattutto i propri bambini”.