Dieci profughi ucraini accolti a Bivona, il sindaco: ”Profonda emozione”

“Cari concittadini, è con profonda emozione che abbiamo accolto oggi pomeriggio a Bivona 10 cittadini ucraini fuggiti dalla guerra. Quando ci è stato chiesto di dare un aiuto concreto alla popolazione ucraina attraverso l’accoglienza di famiglie formate da madri e bambini nella nostra comunità, non abbiamo esitato a renderci disponibili. Ci è sembrato giusto offrire un nostro contributo anche nell’accoglienza (oltre che nella raccolta fondi e beni) di chi in questo momento si trova in uno stato di estrema necessità e fugge dalla guerra, cercando di mettere in salvo soprattutto i propri bambini. Sarà difficile per loro superare il trauma di dover lasciare tutto ed andare in una terra lontana. Sarà, inoltre, impossibile condurre una vita serena pensando ai propri padri in guerra per difendere la libertà della propria patria. Bivona non si gira dall’altra parte e nel suo piccolo fa e farà quello che può per accoglierli ed includerli nel miglior modo possibile”. Lo ha scritto su facebook il sindaco di Bivona, Milko Cinà, dopo l’accoglienza di dieci profughi arrivati con il bus “Favara for Ukraine’‘.