16 Giugno 2024
Palermo e ProvinciaPolitica

Acqua, Anci Sicilia: necessita di una gestione pubblica

“L’acqua, in quanto bene comune, necessita di una gestione pubblica e invece ancora oggi, malgrado svariate leggi e nonostante il referendum, assistiamo a una combinazione nefasta di reti pubbliche e gestione privata”. Lo ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di AncI Sicilia intervenendo stamattina al convegno su:””Aqua fons vitae – Orientamenti sull’acqua” presso il Palazzo arcivescovile di Monreale. “Purtroppo, ancora oggi, sulle questioni che riguardano i rifiuti e l’acqua – ha continuato Orlando – siamo di fronte a uno stato di calamita’ istituzionale. Nel tempo si sono, infatti, susseguite svariate leggi che hanno cambiato la governance, accumulato ritardi e conflitti di competenze e in un momento in cui il regime delle tariffe e la fiscalita’ generale hanno una funzione centrale anche rispetto alla valutazione del bene comune, hanno trasformato l’acqua esclusivamente in un valore economico”. “Affidare la gestione di questo bene prezioso ai comuni sta favorendo una gestione comunitaria – come accaduto in tante realta’ siciliane e tra queste ad Agrigento e in comuni dell’area metropolitana di Palermo dopo disastrose gestioni private e – ha osservato – potrebbe ancora favorire una conduzione comunitaria delle risorse piu’ vicina alla filosofia del bene comune, consapevoli del fatto che sia l’acqua che l’aria, esattamente come la pace, siano diritti irrinunciabili per ogni essere umano” (ANSA)