Lampedusa: arrivati sull’isola due bambini ucraini fuggiti dalla guerra, ad accoglierli i nuovi compagni per il loro primo giorno di scuola

Fuggiti dalla guerra in #Ucraina sono arrivati a #Lampedusa, dove sono stati accolti da una vera e propria “festa” dai nuovi compagni di scuola: è la storia di due fratelli ucraini, un bambino di 10 anni ed una bambina di sei anni che insieme con la madre hanno prima attraversato il confine con la Polonia per poi giungere nell’isola più a Sud d’Europa, dove ad ospitarli c’è la zia che vive da tempo a Lampedusa ed è sposata con un uomo italiano. Il padre dei bambini, invece, è rimasto in Ucraina.
Per loro oggi è stato il primo giorno di scuola all’istituto Luigi Pirandello: assieme agli studenti, ai docenti ed a tante famiglie dell’isola, c’era il sindaco #TotòMartello. “È bello che ad accogliervi ci siano i vostri coetanei – ha detto Martello rivolgendosi ai due bambini ucraini – questa esperienza rimarrà nel cuore e nella memoria della nostra comunità, i ragazzi di Lampedusa sono ‘ambasciatori di #pace’, la nostra isola da oggi è la vostra nuova casa”.