Mafie, Polizia: 662 indagati nel 2021 e catturati 9 latitanti

Catturati 9 latitanti nell’ambito del progetto ‘Wanted 3’ (di cui 2 inseriti nell’elenco di “massima pericolosità”) ed eseguiti provvedimenti restrittivi nei confronti di 662 indagati ritenuti responsabili di associazione mafiosa e altri reati caratterizzati dal metodo mafioso. Sono i numeri del contrasto alle organizzazioni criminali di stampo mafioso e alla criminalità comune in capo al Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato (Sco) contenuti all’interno di “Polizia Moderna”, la pubblicazione sulle attività 2021 rilasciata oggi in occasione del 170esimo anniversario dalla fondazione del corpo. Nell’ultimo anno le attività dello Sco, che ha svolto azione di coordinamento informativo e investigativo delle Squadre Mobili, anche con partecipazione diretta nel contrasto alla criminalità organizzata italiana e straniera, ha portato a sequestri di beni alla criminalità organizzata e comune per 58,1 milioni di euro. Rispetto alle organizzazioni di stampo mafioso vanno conteggiate anche le misure di prevenzione patrimoniali raccolte dal Servizio Centrale Anticrimine della Polizia: nel complesso i Questori hanno formulato 85 proposte di applicazione del sequestro finalizzato alla confisca, di cui 38 elaborate congiuntamente ai Procuratori competenti. Sono stati inoltre eseguiti 62 sequestri, di cui 55 su proposte dei Questori per un valore complessivo di circa 248 milioni di euro: a Cosa Nostra nelle sue ramificazioni regionali in Sicilia e extra regionali 176 milioni di euro; all’Ndrangheta per un valore di 17 milioni di euro; alla Camorra per 28 milioni; 1,8 milioni alla criminalità mafiosa pugliese e infine 68 milioni nei confronti di organizzazioni criminali non mafiose e esponenti della criminalità comune. (LaPresse)