Sanità, Pullara: l’ospedale di Canicattì è al collasso

“Gli utenti che per necessita’ si rivolgono alla struttura sanitaria di Canicatti’ restano amareggiati e sconfortati di fronte alle gravi carenze nei servizi e alla mancanza di personale. Apprendo che e’ stata limitata la funzionalita’ del centro trasfusionale aperto solo la mattina. L’ambulatorio di neurologia non e’ piu’ operativo e pertanto le visite sono dirottate altrove. La chirurgia e’ con pochi medici in servizio, per non parlare anche degli anestesisti. In allerta anche il reparto di ostetricia e ginecologia con poco personale medico”. Cosi’ il parlamentare regionale di Prima l’Italia, Carmelo Pullara. Il 28 settembre 2021, dopo aver effettuato insieme ai colleghi della commissione sanita’ un sopralluogo negli ospedali di Licata e Canicatti’, “votammo all’unanimita’ – spiega Pullara – una risoluzione dove venne specificata la necessita’ urgente di un potenziamento dei due ospedali. In qualita’ di presidente della Commissione speciale di Indagine e di studio per il Monitoraggio dell’attuazione delle leggi, il 6 aprile scorso, due mesi fa prima e con anticipo rispetto al periodo estivo, convocai un’audizione urgente invitando tutti i rappresentanti politici dei comuni di Licata e Canicatti’ e la direzione generale dell’Asp di Agrigento per capire e discutere a che punto fosse l’attuazione di quanto specificato nella risoluzione, ma in quella occasione il sindaco Corbo e nessuno dei suo rappresentati si presento’ e pertanto quella assenza impedi’ l’analisi sullo ospedale di Canicatti'”. “Vista l’escalation degli ultimi giorni, ho convocato domani urgentemente la Commissione speciale alla luce delle criticita’ dell’ospedale di Canicatti'”, conclude Pullara. (ANSA)