Giustizia, Procure senza capi ad Agrigento, Palermo e Marsala: pg e capo Dna scrivono al Csm

Tre posti di procuratore e uno di procuratore aggiunto scoperti e vacanze ai vertici degli uffici amministrativi: e’ la situazione del distretto di corte d’appello di Palermo. Il Csm deve nominare da mesi i procuratori di Marsala, Palermo e Agrigento. Le Procure di Marsala e Palermo sono senza capo rispettivamente da novembre e dicembre scorsi, mesi nei quali sono state rette da facenti funzione. Il posto di aggiunto a Palermo e’ vacante da sei mesi. La scopertura e’ stata segnalata al Consiglio Superiore della Magistratura dalla procuratrice generale di Palermo Lia Sava, che ha sottolineato a Palazzo dei Marescialli la peculiarita’ del caso del distretto palermitano, teatro di delicate indagini e processi di mafia. Nei giorni scorsi anche il neo procuratore nazionale antimafia Gianni Melillo si e’ rivolto al Consiglio per chiedere una definizione celere delle procedure per la nomina del procuratore di Palermo e di Firenze, posto quest’ultimo vacante da dicembre. Grave anche la situazione degli uffici amministrativi del distretto palermitano dove, in assenza dei dirigenti, le funzioni di vertice vengono svolte dai procuratori con notevole aggravio di lavoro. (ANSA)