Eraclea Minoa, Mareamico: ”Giovedì 15 settembre finalmente partiranno i lavori anti erosione”

”Habemus Papam! Giovedì 15 settembre 2022 – finalmente – partiranno i lavori per cercare di salvare ciò che resta della spiaggia di Eraclea Minoa”!. A scriverlo su facebook è l’associazione ambientalista Mareamico Agrigento rappresentata da Claudio Lombardo.

Da un punto di vista tecnico, l’intervento – programmato dal commissario di governo per il dissesto idrogeologico, Maurizio Croce, che in questi anni è intervenuto con progetti simili in diverse zone della Sicilia – prevede la realizzazione di tre pennelli costituiti da massi ciclopici e il ripascimento della spiaggia con la sabbia che sarà prelevata dal porticciolo turistico di Siculiana Marina, mai attivato e insabbiato. Il tratto di litorale che verrà recuperato procede da Capo Bianco verso est per una lunghezza di circa due chilometri e comprende anche il boschetto che si trova a pochi metri dalla spiaggia. Ad eseguire le opere sarà la Thetis Costruzioni srl di Ferrara, che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 26,2 per cento e per un importo di poco superiore ai due milioni e duecentomila euro. L’obiettivo è frenare il fenomeno dell’erosione costiera, che negli anni ha causato un sensibile arretramento dell’arenile consentendo al mare di aggredire alcuni tratti della retrostante pineta e le attrezzature turistiche.