Percorso turistico sui passi di Santa Rosalia, sindaco di Santo Stefano Quisquina: ”Progetto ambizioso che vogliamo rilanciare” (VIDEO)

Riparte dai Monti Sicani l’Itinerarium Rosaliae, il cammino naturalistico, culturale e religioso sui passi della “Santuzza”. Una serie di iniziative sono in programma per rilanciare il percorso turistico realizzato dall’assessorato regionale all’Agricoltura. Grande partecipazione al primo weekend, organizzato dall’associazione Itinerarium Rosaliae in collaborazione con l’associazione Sole sui Sicani, a Bivona e a Santo Stefano di Quisquina. Il percorso collega i luoghi del cammino di Santa Rosalia – l’Eremo di Santo Stefano Quisquina sui Monti Sicani e il Santuario di Santa Rosalia sul Monte Pellegrino a Palermo – attraversando le tappe in cui vi sono testimonianze del passaggio o della permanenza della santa.

“L’Itinerarium Rosaliae è un progetto ambizioso che arricchisce la nostra già vasta offerta di turismo esperienziale, naturalistico e culturale e che può rappresentare un volano di sviluppo per il nostro territorio, grazie alle iniziative che si stanno mettendo in campo per la sua promozione e grazie ai fondi del Pnrr che ci permetteranno di valorizzare i nostri siti di interesse culturale e paesaggistico a partire dall’eremo di Santa Rosalia”. Lo ha detto il sindaco di Santo Stefano Quisquina, Francesco Cacciatore, che ieri mattina ha accolto visitatori e turisti all’arrivo in paese distribuendo delle guide turistiche e offrendo una degustazione di formaggi e“pani cunzatu”. Il cammino, realizzato nel 2014, ha assunto una piena valenza culturale e religiosa nel 2020 con il riconoscimento del suo aspetto religioso-devozionale avvenuto con la firma della Convenzione Itinerarium Rosaliae, siglata dalle Arcidiocesi di Palermo, Agrigento, Monreale, l’Eparchia di Piana degli Albanesi e dalla Regione Siciliana.

“Una splendida giornata di sole e grande partecipazione di visitatori, non si poteva sperare in un inizio migliore. Grazie di cuore a chi sta credendo alle potenzialità turistiche di questo percorso naturalistico, culturale, religioso”, ha detto il sindaco di Bivona, Milko Cinà, condividendo su facebook alcune foto del tour nella città delle pesche dove i camminatori, sabato mattina, sono stati accolti da quattro narratrici dell’associazione Sole sui Sicani – Lorena Cardinale, Erica Gratino, Cristina Spataro e Maria Concetta Parla –, dall’assessore alla Cultura Angela Cannizzaro e da un tripudio di sapori e profumi con le eccellenze agroalimentari locali: dalle pesche ripiene con ricotta, pistacchio e amaretti alla pasta con ragù di salsiccia e finocchietto selvatico, dai dolci alla mandorla ai vini.