Pensioni, Pedica (+Eu): Meloni rifletta su paletti Opzione donna

“Per fare una seria riforma delle Pensioni bisogna, prima di tutto, evitare di fare discriminazioni. Opzione donna non può poggiare su una divisione tra donne di serie A e donne di serie B. Bisogna dare le stesse possibilità a tutte le donne, sia che siano mamme sia che non lo siano. È assurdo inserire tra i criteri per il pensionamento anticipato anche il numero dei figli. Se una donna per questioni di salute o per tanti altri motivi non ha avuto dei figli deve essere discriminata? Mi auguro che governo e parlamento riflettano seriamente su questo passaggio. E confido soprattutto nella presidente Meloni che, da donna, dovrebbe avere la sensibilità di capire meglio certe cose”. È quanto afferma in una nota il segretario del Lazio di Più Europa Stefano Pedica. (LaPresse)