Asp Palermo: 22 amministrativi dal sogno alla disoccupazione

Per 13 mesi hanno lavorato negli uffici dell’Asp di Palermo, dalla fine dello scorso novembre, con un mese di anticipo rispetto alla scadenza del contratto a tempo determinato, 22 amministrativi sono disoccupati. Vani i tentativi, anche attraverso alcune sigle sindacali, di ottenere ila prosecuzione dei rapporti di lavoro: hanno svuotato scrivanie e armadietti e in alcuni casi il loro posto è stato preso dai precari Covid che intanto hanno avuto la proroga di due mesi dei contratti cococo con un emendamento approvato dall’Ars a fine anno. E’ il personale assunto dall’Asp durante l’emergenza Covid per esigenze amministrative dopo avere partecipato a due avvisi pubblici per titoli, ai quali si presentarono circa 900 candidati. Il contratto di 14 mesi prevedeva che alla scadenza sarebbero stati sostituiti dai vincitori del concorso a tempo indeterminato, in realtà un mese prima hanno ricevuto la lettera dall’Asp con cui si comunicava l’interruzione del rapporto di lavoro: in effetti alcuni hanno lasciato il posto a chi ha vinto il concorso, altri invece hanno passato gli incarichi ai cococo.

“Siamo felici per la proroga dei cococo ai colleghi dell’emergenza Covid, con i quali non entreremo mai in polemica né in contrapposizione, in quel bacino abbiamo tanti amici e alcuni di noi sono stati cococo – dicono due ex amministrativi disoccupati da novembre – Il rammarico è che dopo 14 mesi di lavoro con responsabilità importanti ci sentiamo inspiegabilmente abbandonati, come se la nostra esperienza e professionalità maturata non contasse nulla. Ci siamo fidati di chi ci rassicurava, invece ci ritroviamo senza un lavoro mentre tante persone, che come noi hanno lavorato durante l’emergenza Covid nutrono la speranza della stabilizzazione”. Tra i 22 c’è chi si è rivolto ai legali per impugnare l’interruzione del rapporto di lavoro un mese prima della scadenza e chi denuncia alcune disparità: “Perché mentre noi siamo stati mollati dall’oggi al domani, l’Asp ha rinnovato i contratti a tempo determinato a due dirigenti amministrativi?”. (ANSA)