28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Cattolica Eraclea, aranceti distrutti dalla grandine: danni ingenti, sindaco chiede stato calamità

Ha provocato danni ingenti a Cattolica Eraclea la violenta grandinata che si è abbattuta nei giorni scorsi nell’Agrigentino. Diverse le imprese agricole che in alcune zone hanno perso completamente il raccolto nel pieno della campagna agrumicola. Chi 100mila, chi 200mila, chi 20 o 30mila euro persi: sono diversi gli imprenditori agricoli costretti in questi giorni a contare i danni che complessivamente raggiungono cifre a nove zeri.

Il sindaco di Cattolica Eraclea, Santo Borsellino, ha già chiesto il riconoscimento dello stato di calamità: “”Preso atto da diverse segnalazioni di agricoltori, che le avverse condizioni meteo del giorno 6 gennaio 2024, manifestatasi con intensa grandinata, ha provocato ingenti danni alle aziende agricole e soprattutto agli operatori economici del settore agrumicolo operanti nell’agro del comune di Cattolica Eraclea. In particolare, l’intensa e perdurante grandinata occorsa ha determinato una perdita della produzione agrumicola, con danni quantificabili, secondo una prima valutazione, superiori al 90% con conseguente compromissione dell’annata agraria. Il verificarsi di tale evento, ha comportato danni ingenti alla produzione agricola con gravi ripercussioni dell’economia del comparto, determinando uno stato di una crisi economica del settore. Per quanto sopra chiede che vengano poste in essere tutte le procedure atte al riconoscimento dello “stato di calamità naturale”, con conseguente richiesta di aiuti economici per il settore agricolo già fortemente in crisi”.