15 Aprile 2024
Turismo

Turismo, riapre l’Adler Spa Resort Sicilia: è già sold out, si prospetta ottima stagione e più posti di lavoro (VIDEO)

Riparte alla grande la nuova stagione del resort Adler in Sicilia. Riapertura col botto ieri 22 febbraio, già sold out per il primo weekend e ottime previsioni fino a gennaio 2025. Obiettivo massima destagionalizzazione.
“Abbiamo aperto con una risposta da parte del mercato locale, nazionale e internazionale incredibile”, ha detto il direttore dell’Adler Spa Resort Sicilia, Sami Aglietti. “Un febbraio strepitoso a livello di occupazione, si prospetta benissimo anche tuttoil resto della stagione. Abbiamo la fortuna di trovarci in un territorio unico come Torre Salsa, vicino a una riserva naturale, e di avere il clima siciliano: è ovvio che questo ci ha aiutato tanto ad avere successo sia nelle prime stagioni e sicuramente anche in questo 2024 che è iniziato nel migliore dei modi, con la prospettiva nostra di allungare sempre di più la stagione. Abbiamo iniziato l’anno scorso con quasi 300 giorni di apertura in un anno, un risultato incredibile rispetto alla giovane età della struttura, e già posso dire che nel 2024 allungheremo ulteriormente la stagione con l’obiettivo, nel 2025, di provare a restare chiusi solo trenta giorni per fare piccoli lavori di manutenzione. In Sicilia si può fare turismo tutto l’anno”.
Turismo vuol dire anche lavoro. Aumentano le assunzioni all’Adler di Torre Salsa: i posti di lavoro da 140 salgono a 169 con la struttura a pieno regime. Un’altra piccola boccata d’ossigeno per l’economia locale. Al 95% delle persone assunte il primo anno sono stati rinnovati i contratti, per altre sono arrivate le assunzioni a tempo indeterminato.
“Il nostro legame con il territorio – spiega il direttore – è fortissimo, lo è stato sin dall’apertura, di anno in anno diventa sempre più forte, anche perché il nostro obiettivo è anche quello di creare un turismo sostenibile per la comunità locale e far sì che chi viene a visitare il resort Adler in Sicilia riesca a conoscere anche parte dell’Isola e della zona in cui ci troviamo”.