Intimidazione al sindaco di Porto Empedocle, M5s: “Forza Ida, siamo con te”

“Ho sentito questa mattina Ida Carmina, il nostro sindaco di Porto Empedocle, una lunga telefonata per portare la mia solidarietà per i fatti gravi e incresciosi accaduti nei giorni scorsi. In realtà la lunga telefonata ha avuto solo pochi secondi dedicati alle parole di solidarietà, Ida, come suo costume, mi ha subito cominciato a parlare di lavoro, di problemi e di soluzioni, di progetti e di possibilità per la sua comunità. Insomma l’ho sentita pimpante e reattiva come sempre, vigile e attenta, senza sottovalutare i fatti ovviamente, ma lucida come sempre. Ho capito una cosa… sindaci così non li fermi mai, cambiano il mondo! Forza Ida, siamo con te”. Lo ha scritto sul ilblogdellestelle.it il deputato regionale Giancarlo Cancelleri commentando l’atto intimidatorio nei confronti del sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina che ha presentato denuncia dopo aver rinvenuto, la mattina del primo maggio, davanti al cancello di un terreno di sua proprietà la testa mozzata di una mucca. Stretto riserbo da parte delle forze dell’ordine, è stata aperta un’inchiesta. “E’ un episodio strano – ha dichiarato il sindaco – perché quel cancello si trova alla fine di un vicolo cieco. Era in stato di decomposizione e non so da quanto tempo si trovava lì. Di fatto, da diversi giorni con la mia famiglia non andavamo in campagna”.