16 Giugno 2024
Agrigento e Provincia

SCUOLA. Tagli negli organici in Sicilia, mozione al Consiglio provinciale di Agrigento

gelminiI consiglieri provinciali Nino Spoto di Rifondazione Comunista e Carmelo Avarello di Sinistra e libertà presentano una mozione sui tagli degli organici delle scuole siciliane.

Ecco il testo della mozione. ”Il consiglio Provinciale di Agrigento considerato che sulla scuola Siciliana sta per abbattersi una vera e propria mannaia che comporterà la perdita del posto di lavoro per quasi 8.000 persone.  Atteso che, di certo, sono previsti tagli agli organici delle scuole per 5.200 docenti e 1600 collaboratori scolastici; stante che ancora altri posti sono a rischio fra i quali vanno annoverati gli insegnanti di sostegno la cui riduzione potrebbe comportare la perdita di altri 500 posti; sccertato che i predetti tagli di organico avranno pesantissimi riflessi sull’andamento dell’occupazione in Sicilia ed, anche, in provincia di Agrigento; che, in conseguenza, si allargherà il numero dei disoccupati con il risultato di costringere migliaia di famiglie ad emigrare andando ad alimentare la nuova emigrazione della quale si è tanto parlato in queste ultime settimane; considerato il grido di allarme venuto fuori dal mondo delle organizzazioni sindacali ripreso dall’assessore regionale alla pubblica istruzione che ha, giustamente parlato di “seria compromissione” della qualità della scuola siciliana e di “gravissima emergenza che dobbiamo affrontare tutti assieme”;

Considerato che, oggettivamente, potrebbe determinarsi una condizione di grave turbativa dell’ordine pubblico impegna il presidente del consiglio provinciale ed il presidente della provincia regionale di Agrigento ad esprimere alla Presidenza del Consiglio ed al Ministro della pubblica istruzione la netta contrarietà delle popolazioni agrigentine avverso tali inique ed odiose misure ed a chiedere agli stessi momenti urgentissimi di incontro e confronto con le istituzioni rappresentative regionali per ridiscutere l’assetto degli organici scolastici in Sicilia”.