17 Aprile 2024
Agrigento e Provincia

MAFIA. Il pentito Rizzuto insiste con la politica: “Votammo per Cascio”

Grandangolo – il giornale di Agrigento diretto da Franco Castaldo – pubblica nel numero 20 in edicola oggi, in esclusiva, i verbali dei collaboratori di giustizia Sambuca di Sicilia, Calogero Rizzuto e di Maurizio Di Gati,ex barbiere di Racalmuto.

Le loro testimonianze sono state rese nel processo “Scacco matto” quello che si sta celebrando con il rito ordinario avanti il Tribunale di Sciacca. Nel corso di un’udienza speciale celebratasi a Bergamo, i pentiti hanno radiografato l’intera situazione mafiosa della Provincia, confermando quanto avevano dichiarato prima e aggiungendo nuovi ed importanti particolari. Rizzuto tira in ballo nuovamente il deputato regionale dell’Udc Salvatore Cascio, di Ribera. Prima di questa vicenda elettorale ma non solo, si aveva traccia in un verbale riassuntivo depositato dai Pm. Una sola riga: “Alle regionali abbiamo votato per Cascio”. Qualcosa in più in un altro verbale pieno di omississ sino all’udienza a Bergamo con dichiarazioni più dettagliate. Nelle pagine 2 e 3 Grandangolo pubblica le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia.

Emergono fatti nuovi ed importanti: Cosa nostra doveva uccidere Pietro derelitto e Mario Davilla; il padrino di mafia di Rizzuto è stato Francesco Cicero, Giuseppe La Rocca, detto l’argentino, voleva organizzare un traffico di droga e per questo Maurizio Di Gati voleva eliminarlo ed inoltre, Franco Capizzi, mafioso riberese, è stato destituito da Giuseppe Falsone, dalla carica di rappresentante perché aveva fatto un “pacco” a Messina Denaro e Giuseppe Grigoli. Ed ancora: intervista a Gianpietro Sestini, segretario della Commissione nazionale di Garanzia del Pd a proposito del presunto azzeramento della commissione regionale di garanzia e consequenziale annullamento di tutte le decisioni prese. Poi un lungo commento sulla nuova Giunta Zambuto che spiega le ragioni del dissenso verso l’operato del sindaco che fa il paio con un pregevole articolo di Elio Di Bella sullo stesso argomento. Infine, una lunga intervista di Diego Romeo al questore di Agrigento, Girolamo Di Fazio alla vigilia dei festeggiamenti per la ricorrenza dell’anniversario della fondazione della Polizia.