Superstiti Lampedusa: “Soccorsi negati, tre pescherecci ci hanno visto senza aiutarci”

“Siamo partiti due giorni fa dal porto libico di Misurata, eravamo in 500. Durante la traversata tre pescherecci ci hanno visto ma non ci hanno soccorso”. Lo hanno raccontato alcuni superstiti del naufragio di Lampedusa. Confermata la causa dell’incendio: “abbiamo acceso un fuoco per farci notare – hanno detto – ma il ponte era sporco di benzina: in pochi attimi il barcone è stato avvolto dalle fiamme; molti si sono lanciati in acqua mentre la barca si capovolgeva”. (Ansa)