Lampedusano: “Ci diano i migranti minori, non li lascino senza famiglia”

”Il mio desiderio più grande è avere un minore, un bimbo, un piccolo migrante che ha perso tutto, che ha provato la disperazione, in affido. Perché non è possibile?”. Lo dice Bartolo Maggiore, 49 anni, impiegato scolastico nella direzione didattica di Lampedusa, sposato e ha padre di due figlie, una va al liceo l’altra all’università, e ha visto passare per le stradine dell’isola centinaia di, ragazzi e bambini, portati nel centro di accoglienza e poi via lontano. (Ansa)