23 Maggio 2024
PoliticaSicilia

Sicilia, Crocetta: “Pronto ad andare a casa ma con me evitato default”

“Non ho interessi da difendere e posso andare a casa anche domattina”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, intervendo in Aula all’Assemblea regionale siciliana al dibattito sulla mozione di sfiducia nei suoi confronti presentata dai parlamentare del Movimento Cinque Stelle e della Lista Musumeci. Il governatore siciliano, durante il suo intervento durato oltre un’ora ha ricordato l’azione del suo governo nel primo anno di legislatura.


“Le agenzie di rating hanno interrotto il declassamento della Sicilia e abbiamo evitato il default – ha spiegato -. La Scilabra (assessore alla Formazione, ndr) ha fatto una riforma del settore che porterà a risparmi per 400mila euro, ma è stata lapidata”. “Questo Governo fa pulizia – ha aggiunto -. Abbiamo presentato 30 denunce alle Procure su formazione e altri settori, e abbiamo licenziato 78 boss che ricevevano lo stipendio in carcere. Ci mancano 73 milioni per raggiunere l’obiettivo della spesa europea, ma siamo partiti con 56 mesi di ritardo. Dalla lotta alla corruzione otterremo un miliardo di euro che saranno reinvestiti nella spesa sociale ed in azioni a favore delle imprese. Io non sparo nel mucchio, ho le prove e le indagini lo confermano”. (Adnkronos)

I commenti sono chiusi.