“Frammenti d’età moderna”, esposizione permanente al Monastero di Santo Spirito di Agrigento: inaugurazione il 29 novembre

Giovedì 29 Novembre 2018, alle ore 18.00 presso il gli spazi museali del Complesso Monumentale di Santo Spirito di Agrigento avrà luogo la presentazione del percorso espositivo permanente Frammenti di Età Moderna, curato da Gabriella Costantino, Soprintendente di Agrigento. L’iniziativa è finanziata dal Parco Valle dei Templi. In questa importante occasione vengono restituiti al pubblico altri preziosi materiali lapidei e ceramiche, musealizzati a completamento di un percorso espositivo ricchissimo, appartenenti alle raccolte regionali, che si rendono fruibili negli ambienti dell’ex dormitorio delle monache cistercensi del Monastero di Santo Spirito. Ciò in continuità con l’allestimento realizzato nel 2012 ,Vestigia Nobilia, che espone frammenti ceramici e lapidei dall’antichità al medioevo, e Frammenti di Storia, materiali lapidei di età moderna, del 2016, curati dalla stessa Gabriella Costantino. L’intento è quello di completare l’allestimento della sezione ceramica e lapidea medievale e moderna dell’ex Museo Civico, ceduto in uso perpetuo allo Stato nel 1954 -5 e lasciato in deposito al Comune dal 1970.
Le opere esposte in questa ultima sezione dell’esposizione permanente, databili tra XVIII e XIX secolo, arricchiscono ulteriormente la varietà lapidea di un percorso espositivo unico e prezioso per la ricostruzione e la memoria della storia culturale e architettonica della città: tufo, alabastro, stucco, pietra arenaria e marmo bianco, caratterizzati da un finissimo intaglio tecnico. Interessanti sono anche la serie gipsoteca dei modellini in gesso della chiesa di San Biagio e del famoso sarcofago di Fedra, che s’inseriscono nel più ampio e attraente panorama dell’estetica neoclassica di collezionare exempla di perfezione dell’arte classica in un continuo ritorno all’antico. Infine, un oggetto unico di prezioso collezionismo di età moderna, un presepe settecentesco realizzato da maestranze trapanesi in legno, avorio, madreperla e coralli. Inoltre, alcuni frammenti architettonici del XIV e XVI secolo sono stati aggiunti nelle relative sale, mantenendo così un ordinamento espositivo di tipo cronologico che accompagna i numerosi visitatori del monumento in un affascinante viaggio nella storia e nell’arte della città. Interverranno il Sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, il Presidente del Parco Valle dei Templi Bernardo Campo e il Direttore del Parco Valle dei Templi Giuseppe Parello.