22 Maggio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

VIDEO | Cattolica Eraclea, parte il nuovo scuolabus donato dall’imprenditore italo-canadese Joe Borsellino

E’ stato inaugurato stamattina, in piazza Umberto I, il nuovo scuolabus del Comune di Cattolica Eraclea donato alla comunità cattolicese dall’imprenditore italo-canadese Giuseppe (Joe) Borsellino, di origini cattolicesi, e dalla moglie Elina Saputo. Sono intervenuti il sindaco Santo Borsellino, il vicesindaco Gianluca Marsala, l’arciprete don Nino Giarraputo, il dirigente scolastico Graziella Fazzi; hanno partecipato cittadini, docenti, scolaresche. Una “festa di popolo” davanti al palazzo comunale per il nuovo scuolabus infiocchettato con un nastro rosso  tra bandierine dell’Italia e del Canada.

“Grazie a tutte le persone, i ragazzi e i bambini che si sono uniti a noi in questa bella mattinata”, ha scritto oggi su Facebook il sindaco di Cattolica Eraclea Santino Borsellino condividendo una foto della cerimonia organizzata questa mattina dal Comune in Piazza Umberto I “per ringraziare pubblicamente ed inaugurare il nuovo scuolabus, donato con grande generosità alla nostra comunità dal signor Joe Borsellino”.

Le spese complessive ammontano a 51.118 euro, così suddivise: valore economico del mezzo da acquistare 39.900, spese di consegna, immatricolazione e iscrizione al Pra 2.000 euro, il tutto oltre Iva. Si tratta di un “gesto di liberalità” che deriva dal “profondo affetto che nutro per il mio paese di origine, dove di tanto in tanto amo ritornare, e per i cittadini di Cattolica Eraclea”, ha scritto Joe Borsellino in una lettera inviata al comune.

Video di Enza Schembre sulla pagina Facebook Cattolica Eraclea Online

“Giuseppe Borsellino – si legge nella scheda biografica su groupepetra.com – è stato impegnato nel settore dell’edilizia sin dall’inizio della sua carriera, con particolare attenzione agli edifici industriali, commerciali e per uffici. Nel 1972 fonda Roma Construction, un’azienda a conduzione familiare che cresce così tanto con successo nel corso degli anni che, in collaborazione con una serie di soci, acquista una quantità significativa di partecipazioni immobiliari. Nel 1986 fonda Groupe Petra, nel quale riunisce un team di esperti immobiliari per ampliare e aggiungere valore al nostro portafoglio”. L’imprenditore italo-canadese, che a Montreal ha fatto fortuna nel settore edile e immobiliare e ha promosso diverse iniziative di beneficenza, è più volte balzato agli onori delle cronache sia in Italia che in Canada per via dei legami con il clan Rizzuto. Ma questa è un’altra storia.

Non è la prima volta, e probabilmente non sarà l’ultima, che concittadini emigrati in Canada mostrano vicinanza al proprio paese natale con delle donazioni in favore della comunità, come ha ricordato il sindaco nel suo intervento. Storica l’ambulanza, rimasta in funzione fino a qualche mese fa, donata negli anni ’90 dal dalla comunità cattolicese a Montreal e consegnata dal senatore Pietro Rizzuto, a cui è stato inaugurato qualche anno fa il nuovo palasport comunale in contrada Zubbia. Diverse le donazioni fatte anche a Villa del Paradiso, il luogo di meditazione e preghiera fondato da don Giuseppe Miliziano, tra le più generose quella dell’imprenditore Gaetano Gagliano. Un legame che non si interrompe mai quello degli emigrati con la terra d’origine.

Le foto di Angelo Tortorici pubblicate su Facebook