Tangenti sull’eolico in Sicilia, Siri e Arata presto dai pm

Potrebbe essere fissato per la prossima settimana l’interrogatorio del sottosegretario Armando Siri e dell’imprenditore Franco Paolo Arata che, indagati per corruzione, hanno chiesto di essere ascoltati dai magistrati di piazzale Clodio. Il difensore di Siri incontrerà a metà settimana i titolari dell’indagine e in quella sede verrà individuato il giorno in cui svolgere l’interrogatorio. Dal canto suo l’avvocato Gaetano Scalise, difensore di Arata, ha presentato istanza al tribunale del Riesame non escludendo la possibilità di fare ascoltare il suo assistito che è accusato di avere “dato o promesso” 30 mila euro all’esponente della Lega in cambio di favori. (ANSA)