Grasso (Leu): tragedia di Vittoria svela cosa accade nel Ragusano

“L’uccisione dei due cuginetti Alessio e Simone ha tragicamente disvelato quello che da tempo accade nel ragusano. A Vittoria la mafia c’è e cresce rampolli che spacciano droga, si ubriacano e uccidono; intreccia i suoi interessi con le aziende del territorio, come l’agenzia a cui sono stati commissionati i funerali del piccolo Alessio; minaccia chi denuncia e cerca di raccontare la verità, come il giornalista Paolo Borrometi; possiede beni e proprietà, perfino l’edificio del commissariato di Polizia (oggi sequestrato). Per togliere potere alla mafia su questi territori c’è bisogno di una presenza maggiore dello Stato, di legalità, di cultura. Solo così non solo ci sarà giustizia per le vittime innocenti, ma nessuno vivrà con il terrore di morire”. Lo ha scritto il senatore di Leu, Pietro Grasso, su Facebook.