Coronavirus, #ilvinononsiferma: parte da Menfi iniziativa a sostegno della filiera vitivinicola

#ilvinononsiferma, così è stata intitolata l’iniziativa finalizzata a sostenere la filiera del vino promossa dalla vignaiola di Menfi Marilena Barbera insieme ad un piccolo gruppo di vignaioli di tutta Italia e in collaborazione con Club Excellence, l’associazione che riunisce i più importanti distributori di vino italiani.

“Siamo duecento vignaioli italiani, grandi e piccoli, e oggi vogliamo farvi arrivare la nostra voce, che uniamo con forza a quella dell’intera filiera che vive di vino, una filiera fatta di contadini, distributori, agenti, ristoratori, sommelier, enotecari e mescitori. Siamo orgogliosi del nostro lavoro, che abbiamo portato avanti con impegno e tenacia anche in questi mesi così difficili per le nostre famiglie, le nostre aziende e tutto il nostro Paese. Perché la vigna non si ferma, e noi non ci siamo mai fermati. La maggior parte dei nostri vini non arriva alla grande distribuzione organizzata e non raggiunge il grande pubblico dei consumatori: appartiene storicamente alla nicchia del vino di qualità, accudito con competenza e rispetto dagli operatori commerciali ed a tantissimi appassionati che ci aiutano a comunicarlo e a portarlo sulle tavole e nei calici di coloro che amano il vino. La nostra filiera è in pericolo.

Molti dei nostri clienti sono stati obbligati alla chiusura, e ancora non è chiaro come e quando si potrà ripartire. Una cosa è certa: non si potrà ricominciare, tirar su le saracinesche, aprire le porte, come se nulla fosse accaduto. Per questo è difficile, per tutti coloro che vivono di vino, continuare a guardare al futuro con serenità e fiducia, ma è importante provarci, con il contributo di tutti noi. Ed è importante che la filiera tutta serri i ranghi e si muova compatta. Unita. Per questo abbiamo sottoscritto una lettera aperta,un protocollo d’intenti che dimostra il rispetto per tutti noi, genti del vino, il nostro impegno nel sostenere il lavoro di ognuno, la nostra leale e aperta collaborazione per uscire tutti, tutti insieme, da questa crisi. La lettera circolerà tra i vignaioli, tra i filari e nelle cantine, ci auguriamo di raccogliere quante più voci possibile a sostegno di questa iniziativa. Se vuoi aderire, puoi scrivere a vignaioli@ilvinononsiferma.it”.

“In due giorni sono arrivate le adesioni di oltre 200 produttori”, spiega Marilena Barbera. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti su sul sito www.ilvinononsiferma.it.