Eraclea Minoa, Regione: via libera ai lavori per il recupero della spiaggia, parere ambientale favorevole

Il governo Musumeci ha ottenuto il via libera ai lavori per il definitivo recupero della splendida spiaggia di Eraclea Minoa, nell’Agrigentino. Il progetto ha infatti ottenuto il parere favorevole di compatibilità ambientale da parte della commissione Via/Vas dell’assessorato del Territorio e ambiente. Si conclude, quindi, una procedura autorizzativa molto complessa e articolata, che per questo motivo ha richiesto diversi mesi di tempo. Il governo regionale aveva deliberato, infatti, di stanziare oltre 4 milioni di euro per l’intervento nel corso della riunione straordinaria della giunta tenutasi il 15 maggio 2018 nella Valle dei templi di Agrigento.

Per arginare l’avanzare del mare ai danni della costa – arretrata sensibilmente a partire dagli anni Duemila – e procedere al ripascimento del litorale devastato dai flutti verrà utilizzata la sabbia proveniente dal dragaggio del porto di Siculiana marina. «Grazie a quest’opera – sottolinea soddisfatto il governatore Musumeci – potremo restituire alla fruizione pubblica, dopo anni di indifferenza, un tratto di spiaggia tra i più belli della Sicilia. È stata una lotta contro il tempo e contro procedure spesso irragionevoli. Tutto quello che dovevamo decidere per salvare quel tratto di litorale lo abbiamo fatto due anni fa, il resto non è dipeso da noi, ma da tappe scandite dalle disposizioni vigenti». L’intervento che servirà a contrastare l’erosione – che nella scorsa stagione invernale ha interessato anche alcuni tratti della retrostante pineta e le attrezzature turistiche esistenti sulla spiaggia – consisterà nella realizzazione di tre pennelli costituiti da massi ciclopici. In particolare, il tratto di costa che sarà messo al riparo dalle mareggiate va da Capo Bianco verso est, per circa 2 chilometri.