Spettacolo dell’Alba alla Valle dei Templi domani alle ore 4:30, CoopCulture: ”Rispettare regole anti Covid”

Dopo una stagione particolare per il lockdown anti Covid, si rinnova per l’estate 2020 lo spettacolo dell’Alba alla Valle dei templi. Torna, come sempre curato da CoopCulture, e celebra la rinascita e la ripartenza, attraverso il teatro, con gli attori della neonata Compagnia della Fondazione Pirandello, diretti dal presidente della Fondazione Pirandello, Gaetano Aronica, insieme all’attore e autore Giovanni Volpe. Si intitola “Il Risveglio dell’Umanità” lo spettacolo speciale all’alba alla Valle dei Templi e sarà messo in scena il 14, 16 e 23 agosto alle ore 4:30. Un percorso guidato da archeologi esperti in didattica museale che coniuga teatro, musica e danza. Un nuovo modello di visite all’alba, quello proposto da Aronica e Volpe della Fondazione Pirandello, che parte proprio dall’antico per leggere il moderno e il contemporaneo.

“Incontreremo – viene spiegato in una nota – una tribù di donne e uomini liberi che ci conducono attraverso la storia e i templi e faranno risuonare le nostre inquietudini, le nostre speranze, attraverso le voci degli scrittori “eretici” del ‘900, Pier Paolo Pasolini, Leonardo Sciascia, Marguerite Yourcenar, Albert Camus e Vitaliano Brancati”. Ma non finisce qui, le rappresentazioni saranno anche una rilettura lucida della società attuale: “L’arte – si legge dalle note di regia di Gaetano Aronica e Giovanni Volpe – ha il dovere del coraggio, il compito della veggenza, la vocazione ad indicare strade che l’uomo ottenebrato dal potere non può più vedere, che però l’uomo libero o liberato può intraprendere per cambiare la storia. È questo il senso del nostro progetto che ha come titolo il Risveglio dell’Umanità. Non è un titolo tranquillizzante, per la prima volta non vedremo le creature dell’antichità, non ascolteremo i loro rassicuranti messaggi da favola, né risplenderemo nel riflesso delle loro armature lucenti per il semplice motivo che ciò non ci basta più”.

Durante la rappresentazione dovranno essere rispettate le misure di sicurezza anti Covid. “Durante l’evento – si legge in una nota di CoopCulture – aiutaci a garantire la tua sicurezza e quella degli altri visitatori: compila il modulo di registrazione spettatori e lascialo nell’apposito box all’uscita; indossa la mascherina per tutto il percorso di visita e lo spettacolo finale; mantieni dagli altri visitatori una distanza di sicurezza di circa 1 metro. Per coloro che acquisteranno al botteghino presentarsi con largo anticipo per agevolare le operazioni di acquisto biglietti e di assegnazione gruppo di visita, previa disponibilità. La biglietteria del Tempio di Giunone sarà aperta dalle 04:00. Gli spettacoli non prevedono posti a sedere assegnati.

Da segnare, inoltre: il 16 agosto alle 21, sotto il Tempio di Giunone, verrà rappresentata un’altra produzione della Fondazione Pirandello un viaggio nei personaggi pirandelliani, Villa Malgiocondo, drammaturgia e regia di Gaetano Aronica e Giovanni Volpe. Sebastiano Lo Monaco, invece, il direttore artistico della Fondazione Pirandello, sarà impegnato all’alba al Tempio della Concordia (ore 5) in Iliade di Omero, il 18, 19 e 30 agosto, e il 29 e 30 agosto in Io e Pirandello al Tempio di Giunone ore 21. I biglietti per assistere alla rappresentazioni si possono acquistare anche al botteghino. Questo il link diretto con i dettagli dei prezzi e l’opportunità di acquisto online https://bit.ly/AlbaallaValle. Ulteriori info a questi link: www.parcovalledeitempli.it e www.coopculture.it.