Postò immagine di Mussolini, bloccato da Fb consigliere comunale di Messina chiede risarcimento

Si e’ svolta ieri l’udienza di mediazione obbligatoria tra Facebook e il consigliere comunale di Messina Salvatore Sorbello che mesi fa aveva postato la condivisione di un’immagine in abiti civili di Benito Mussolini, in occasione dell’anniversario della sua morte. In seguito Facebook aveva bloccato il consigliere comunale, eletto nella lista “Ora Sicilia”, e per questo Sorbello, che e’ anche avvocato, ha avviato una causa per risarcimento danni contro Facebook. “Durante questa prima udienza – ha chiarito Sorbello – ho spiegato che il blocco ha comportato la mia esclusione dal dibattito politico in citta’ durante un periodo di emergenza come quello vissuto con il lockdown, dove moltissimi cittadini followers si volevano rivolgere a me attraverso la pagina con l’invio di foto e segnalazioni urgenti. Ho anche aggiunto detto che se non arriveremo ad una mediazione, chiedero’ un risarcimento cospicuo anche per ulteriori blocchi immotivati avvenuti in seguito. Come ho spiegato la mia non era un celebrazione di Mussolini e questa forma di censura operata da Facebook era immotivata”. (ANSA)