Depistaggio strage via D’Amelio, gip: ex pm non commisero reati

“La corposa attivita’ d’indagine svolta dalla Procura non ha consentito di individuare alcuna condotta penalmente rilevante a carico dei magistrati indagati che fosse volta a indurre. consapevolmente Scarantino a rendere false dichiarazioni e a incolpare ingiustamente qualcuno”. Lo scrive il gip di Messina nel provvedimento che dispone l’archiviazione dell’inchiesta aperta dalla Procura di Messina sul depistaggio delle indagini sulla strage di via D’Amelio a carico degli ex pm Carmelo Petralia ed Annamaria Palma. I due magistrati facevano parte del pool che coordino’ l’indagine sull’attentato costato la vita al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta. A entrambi si contestava il reato di concorso in calunnia aggravato dall’avere favorito Cosa nostra. L’archiviazione del procedimento era stata chiesta dalla stessa Procura di Messina con una articolata motivazione. All’istanza si erano opposti i legali delle persone offese dal reato che ritenevano che della costruzione a tavolino dei pentiti di allora come Vincenzo Scarantino, poi rivelatisi falsi, ci fossero i due magistrati. (ANSA)