Finanziaria: stop a esame aula Ars, rinviata a domani

E’ iniziato ma si e’ subito interrotto a Sala d’Ercole l’esame degli articoli della legge di stabilita’ per il 2021. Un partenza in salita con la notizia, confermata a Sala d’Ercole dall’assessore all’Economia, Gaetano Armao, della notifica dell’impugnativa, da parte del Consiglio dei ministri al governo regionale, sulle variazioni di Bilancio 2020. Sul punto l’assessore, intervenendo in Aula, ha chiarito che si tratterebbe soltanto di una impugnativa di “tipo formale” e che non inficerebbe l’esame della finanziaria che puo’ cosi’ proseguire. Lo stesso presidente dell’Ars Gianfranco Micciche’, interpellati gli uffici, ha confermato la natura formale e non stanziale dell’impugnativa, suggerendo di continuare con l’esame del testo, senza rinviare i lavori nonostante le proteste dell’opposizione. “Non ho dubbi che tutto sia regolare – ha detto Micciche’ – e non appena il governo e i miei uffici mi consegneranno le relazioni su questo argomento, spero anche domani, ne daro’ formalmente comunicazione in Aula”. Ma un altro ostacolo rappresentato da alcune incongruenze legate all’articolo 3, ha bloccato nuovamente i lavori: “Prima di andare avanti si devono sistemare alcune cose e si deve fare un attimo di chiarezza – ha aggiunto Micciche’ -. Per questo, chiedo al presidente della Commissione Bilancio e all’assessore Armao un incontro nei miei uffici per capire come procedere, per cui la seduta e’ conclusa”. L’esame della finanziaria e’ stata rinviata quindi a domani alle 16. (AGI)