Vaccino, studio: una dose Pfizer o AstraZeneca riduce rischio contagio di quasi due terzi

Una dose di vaccino Oxfrod/AstraZeneca o Pfizer/BioNTech riduce il rischio di contagio da coronavirus di quasi due terzi. Lo rivela uno studio dell’Universita’ di Oxford e dell’Office for National Statistics condotto su olre 350mila persone nel Regno Unito tra dicembre ed aprile, come riporta il Guardian. Secondo la ricerca, 21 giorni dopo la prima iniezione, il tempo necessario al sistema immunitario per reagire, le nuove infezioni da Covid-19 calano del 65%. I risultati della ricerca, anticipati oggi, sono di particolare importanza – sottolinea il Guardian – perche’ dimostrano l’effetto protettivo dei vaccini contro l’altamente contagiosa variante inglese. (AGI)