Migranti, minacce al sindaco Martello: ”Colpita Lampedusa, li denuncio”

“I commenti volgari, le minacce, gli insulti postati anche sulla mia pagina flFacebook, non li ho cancellati. Sono un lampedusano, sono un pescatore, sono abituato ad affrontare le intemperie, non solo quelle del mare. Con la mia amministrazione Comunale lavoriamo senza sosta per il bene di Lampedusa. Le minacce non mi fanno paura, non mi feriscono. Ma sto agendo per vie legali denunciando gli autori di quei messaggi. Chi offende un sindaco, offende anche la sua comunita’ e questo, per l’amore che ho per Lampedusa e per la mia gente, non posso accettarlo”. Lo afferma il sindaco di Lampedusa, Toto’ Martello. (AGI)