Morta in ospedale 23enne di San Cataldo, forse per la puntura di una zecca

E’ morta la 23enne di San Cataldo ricoverata ieri pomeriggio in gravissime condizioni all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta e poi trasferita con un elicottero del 118 al Policlinico di Palermo. Alla giovane, che a quanto pare aveva la febbre da diversi giorni e presentava delle soffusioni emorragiche sottocutanee, e’ stata diagnosticata una Coagulazione intravascolare disseminata (Cid) con grave compromissione multiorgano dovuta a un’infezione iperacuta. I medici non escludono che quest’ultima sia stata causata da una rickettsiosi, infezione normalmente dovuta a puntura di zecca, o da una sepsi meningococcica. (ANSA)