Agrigento, assessore Vullo: ”Nuovo Avviso per i disabili minori gravi con progetti individuali”

Marco Vullo, assessore ai Servizi sociali del Comune di Agrigento, comunica che è pubblicato sul sito istituzionale, www.comune.agrigento.it, “l’Avviso pubblico per l’erogazione di contributi sotto forma di voucher per i disabili minori gravi per portare a compimento progetti individuali: assistenziali, sociali e riabilitativi.
Questo Avviso – continua l’assessore – attraverso il distretto socio-sanitario, potrà offrire dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari per i minori gravi che daranno sollievo alle famiglie e hanno lo scopo di migliorare lo standard di vita con dei progetti individuali per i soggetti presi in carico. Questi interventi finanziari guardano al disabile minore nella globalità e prevedono quattro ambiti di intervento: sanitario; integrazione scolastica; integrazione socio-economica e lavorativa; inserimento ed integrazione sociale.
Per fare un esempio pregnante nel piano personalizzato è previsto il trasporto per la frequenza scolastica o ai centri di riabilitazione, questi piani hanno lo scopo di indirizzare le azioni di sostegno ai veri bisogni del disabile. Dopo la presentazione della domanda si passerà alla redazione di un patto di servizio e contestuale comunicazione e invio all’Unità Multidimensionale di Valutazione per erogare il piano personalizzato con forme di assistenza diretta e indiretta per il disabile minore grave. Nella valutazione del progetto personalizzato del disabile minore grave avranno un ruolo fondamentale gli uffici dei servizi sociali del Comune.
Le domande che scadono giorno 9 dicembre devono essere corredate dalla fotocopia del documento di riconoscimento del beneficiario, dalla copia dell’attestazione della 104/92 art.3 comma 3 e la presentazione dell’Isee 2021 con i redditi riferiti al 2020.
Questo Avviso – conclude Vullo – è uno strumento importantissimo per garantire servizi socio-assistenziali, sanitari e sociali concreti ai tanti disabili minori gravi che necessitano una cura ,una assistenza e dei progetti globali per poter recuperare quanto meno i bisogni primari. Un percorso deve essere sostenuto con forza dalle istituzioni locali per i disabili e le loro famiglie e in questo percorso l’Assessorato ai servizi sociali si batterà con tutte le forze per non deludere una platea che merita attenzioni tutto l’anno”.