Esplosione a Ravanusa, carabinieri: voci sotto le macerie

“Un incendio immane che ha consentito pero’ a qualcuno di riuscire ad uscire dagli appartamenti e a scappare. Abbiamo tanti dispersi, probabilmente 11. C’e’ pero’ qualche buona notizia: siamo riusciti a sentire delle voci da sotto le macerie e dopo aver chiuso il gas si sta iniziando a scavare fra le macerie per salvare quante piu’ persone possibili”. Lo ha detto il colonnello Vittorio Stingo, comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri di Agrigento.

Gia’ da qualche ora sono in azione i cani molecolari. “I carabinieri sono giunti per primi e hanno iniziato i soccorsi urgenti, facendo arrivare le ambulanze. Poi sono arrivati i vigili del fuoco che hanno avviato le attivita’ di spegnimento dell’incendio che ha investito l’intera conduttura del gas cittadino – ricostruisce il colonnello Stingo -. I cani molecolari stanno girando fra le macerie e ci hanno dato la possibilita’ di trovare qualcuno in vita”. Le fughe di gas sono state importanti, ma adesso e’ stato tutto chiuso. Gli evacuati sono stati ospitati dal Comune in strutture alberghiere. (ANSA)