Ravanusa: tre le vittime accertate, due donne e prof di Storia

Le forze dell’ordine, dopo ore frenetiche, hanno dato un nome alle tre vittime accertate della strage di Ravanusa dove una fuga di gas ha provocato il crollo di una palazzina e la devastazione di un intero quartiere. Si tratta di Pietro Carmina, 68 anni, docente di storia e filosofia dell’istituto Foscolo di Canicatti’; di Maria Crescenza Zagarrio, 69 anni e di Calogera Gioachina Minacori, 59 anni. La conferma arriva da fonti dell’Arma dei carabinieri che hanno fatto chiarezza in relazione ad alcuni nomi erroneamente circolati nelle scorse ore che avevano portato persino alla smentita su Facebook di una donna che era stata indicata come vittima. Il lavoro dei soccorritori prosegue adesso per individuare i sei dispersi. Fra loro ci sarebbe anche la moglie di Carmina e un’infermiera al nonno mese di gravidanza che era andata a trovare i suoceri insieme al marito: i due giovani si erano sposati ad aprile. Col passare delle ore la speranza di trovarli in vita si assottiglia. (AGI)