Ravanusa, sindaco: domani doveva nascere Samuele, decima vittima

“Doveva essere una grande festa e invece e’ stata una grande tragedia. Il piccolo Samuele, figlio di Selene e Giuseppe, doveva nascere domani, quando era programmato il parte cesareo… cosi’ in realta’ le vittime non sono 9, ma 10”. Lo dice all’AGI il sindaco di Campobello di Licata, Giovanni Picone, dopo il ritrovamento nel tardo pomeriggio dell’ultima vittima. Tra i corpi recuperati in questi giorni anche quelli della infermiera trentenne Selene Pagliarello, al nono mese di gravidanza e del marito Giuseppe Carmina. “Oggi si e’ laureato il fratello di Selene con 110 e lode in Lingue, anche se non ha potuto ovviamente discutere la tesi; e domani sarebbe dovuto nascere Samuele”, ha aggiunto il sindaco, “era tutto pronto per una grande festa e invece siamo qui tutti nella disperazione. Davvero Selene era la figlia di tutti, generosa, impegnata nel sociale, faceva volontariato e servizio civile. Il giorno dei funerali sara’ proclamato il lutto cittadino. Siamo tutti a lutto”. (AGI)