Truffa Inps e Inail, pm Agrigento chiede 18 condanne

Il pm di Agrigento, Gloria Andreoli, ha chiesto la condanna di 18 dei 53 imputati per truffa ai danni di Inps ed Inail: venivano create – secondo l’accusa – false aziende con finti posti di lavoro che servivano per ottenere indennizzi reali per infortuni simulati. Le pene richieste sono comprese fra i 4 e i 12 anni di reclusione. Il processo nato dall’inchiesta “Demetra” e’ arrivato alle battute finali a distanza di 8 anni dal blitz dei carabinieri del 28 giugno del 2013. (ANSA)