Scuola: fiamme, devastazione e insulti sui muri in un istituto di Licata

Incursione vandalica in una scuola di Licata, nell’istituto superiore “Filippo Re Capriata” di via Campobello Licata. Ignoti hanno forzato l’ingresso, vandalizzato e dato alle fiamme la struttura, appiccando i roghi in piu’ punti nei due piani dell’edificio messo a soqquadro. Prima di andare via i vandali hanno scritto con della vernice spray frasi offensive contro la preside, Cinzia Montana. La procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta. “Un’azione criminale volta contro la dirigente scolastica, oggetto di offese in alcune scritte sui muri”, afferma la deputata del Movimento 5 stelle, Rosalba Cimino, componente della commissione Cultura: “Incendiare una scuola e’ un atto criminale, non un atto da sottovalutare, ma un disegno di violenza che ci fa comprendere di come bisogna ancora lavorare per evitare che eventi del genere accadano ancora e come manchi ancora la concezione di bene comune”. (AGI)