Ambiente e alimentazione, al via campagna di sensibilizzazione nelle scuole del Gac ”Il Sole e l’Azzurro”

Si è svolto ieri, presso il Circolo Didattico S. Agostino di Sciacca (AG), il primo incontro di sensibilizzazione
destinata alle scuole del territorio ricadente nell’area territoriale del FLAG GAC “Il Sole e L’azzurro, tra
Selinunte, Sciacca e Vigata”. Il progetto denominato“Coast to Coast tra Selinunte, Sciacca e Vigata” viene promosso dal FLAG GAC Il Sole e l’Azzurro tra Selinunte Sciacca e Vigata e realizzato attraverso la Società Cooperativa Green Life di Agrigento nell’ambito del servizio di realizzazione di Campagne per la sensibilizzazione e l’educazione ambientale e alimentare, in favore degli allievi delle scuole di ogni ordine e grado presenti nell’area e degli operatori della pesca, finalizzate a migliorare l’immagine dei prodotti della pesca e a maturare il rispetto e la tutela delle risorse naturali.

Il Gruppo di azione costiera, FLAG, è il partenariato nato tra i portatori d’interesse nel settore della pesca ed
altri stakeholder locali del settore pubblico e privato, per promuovere strategie di sviluppo locale integrate,
in grado di aiutare le parti interessate nella produzione, consumo e valorizzazione del patrimonio esistente.
Ma mantenere e promuovere condizioni di prosperità economica e sociale nelle zone di pesca non è il solo
obiettivo dei FLAG; infatti proprio in considerazione delle grandi emergenze che stanno mettendo a rischio
le risorse marine e tutto il settore ittico, i FLAG operano anche per sostenere la tutela del mare e la qualità
dell’ambiente costiero, il consumo responsabile e il mantenimento e la valorizzazione della pesca
artigianale. Consapevoli che la sensibilizzazione è il migliore strumento per informare e indurre cambiamenti civici tra gli operatori e i consumatori finali e che la scuola garantisce un effetto moltiplicatore agli obiettivi che i
gruppi intendono raggiungere, sono state organizzate delle attività teoriche e sperimentali destinate a
coinvolgere tutte le scuole del territorio del FLAG “Il Sole e l’Azzurro”, partendo da Sciacca per giungere a
Porto Empedocle, Realmonte, Siculiana, Montallegro, Cattolica Eraclea, Ribera, Menfi, Castelvetrano e
Campobello di Mazara.
Nello specifico sono stati progettati due moduli formativi che, a causa delle restrizioni sanitarie e
dell’attuale contingente momento di crisi, saranno avviati con le modalità della didattica a distanza, per
proseguire in primavera con attività n presenza, anche in outdoor, con escursioni organizzate per la
conoscenza del territorio, ma anche per incontrare i pescatori e partecipare a delle fiere che Green Life
organizzerà per valorizzare e promuovere il pescato locale.
I moduli tratteranno i seguenti contenuti:
 “Una Tavola Blu” per conoscere il mare ed imparare ad utilizzare le sue risorse in modo sostenibile
 “La mia Costa. Cosa posso fare io per il mio territorio” , percorsi didattici finalizzati allo studio delle
caratteristiche naturalistiche, delle tradizioni e della cultura del territorio in maniera da arrivare, al
termine dell’anno scolastico, alla costituzione di un gruppo di “Guardiani della costa”.
“La campagna coinvolgerà tanti insegnanti e oltre mille studenti che frequentano le oltre venti scuole che
insistono nel territorio del FLAG – dichiara Maria Gattuso, coordinatore del progetto- alle quali saranno
destinati anche numerosi materiali informativi e didattici per approfondire i temi che caratterizzano la
campagna di educazione ambientale appena iniziata, con l’obiettivo di creare un effetto moltiplicatore che
possa consentire agli insegnanti di continuare, anche in modo autonomo, il percorso programmato e
svilupparlo in altre classi e giungere anche alle famiglie in ragione del taglio che è stato dato all’iniziativa in
termini di educazione civica e consumo responsabile”.

“Questa campagna di sensibilizzazione ambientale ed alimentare promossa nelle scuole del territorio del
FLAG è finalizzata a migliorare l’immagine dei prodotti della pesca e promuovere, soprattutto tra i più
giovani, il rispetto e la tutela delle risorse naturali– dichiara Giovanni Borsellino, direttore del FLAG “Il Sole
e L’azzurro, tra Selinunte, Sciacca e Vigata” – e siamo soddisfatti di essere riusciti ad avviare il progetto in
un momento così complesso e di avere ottenuto la piena collaborazione delle scuole coinvolte. Un percorso
che mette le basi a un progetto più ampio che include finalità economiche e civiche, di promozione del
settore ittico e di tutela del mare e che introduce anche importanti contenuti relativi al consumo alimentare,
che deve divenire sempre più consapevole e responsabile per sostenere la pesca, i prodotti locali e la
diversificazione delle scelte d’acquisto nella direzione del non sovrasfruttamento delle specie esposte a rischi
di estinzione”.