28 Febbraio 2024
Agrigento e ProvinciaCronaca

Marcia a Liegi per Luca Pisciotto, ucciso dall’ex della madre

Circa 350 persone si sono radunate oggi intorno a mezzogiorno a Liegi per rendere omaggio a Luca Pisciotto, il giovane tiktoker italiano accoltellato a morte mercoledi’ dall’ex compagno della madre, Pietro Randazzo, dopo essere intervenuto per difendere la donna. L’omicidio e’ avvenuto a Jupille, nella regione belga di Liegi, dove il 22enne originario di Agrigento viveva. La marcia, secondo quanto riporta la stampa locale, e’ stata organizzata dal migliore amico del giovane, che gestisce un negozio di skate della citta’. Molte persone si sono presentate con fiori e palloncini bianchi e hanno seguito il corteo guidato dagli amici di Luca e dai suoi familiari. Pisciotto era una star su Tik Tok: il suo profilo, con il nickname di Luca Itvai, conta oltre un milione e mezzo di follower. L’uomo che lo ha ucciso si trova ora in carcere dove e’ stato portato dopo essere stato interrogato. Stando a quanto ricostruito finora, sembra che Randazzo, che aveva da poco terminato una relazione con la madre di Luca, la 44enne Maddalena Sorce, mercoledi’ pomeriggio abbia tentato di strangolarla. Luca, intervenuto poco dopo, e’ stato colpito da cinque coltellate. Inutile l’intervento del personale medico: il giovane e’ morto dissanguato prima di raggiungere l’ospedale. (ANSA)